Avvicinare i ragazzi alla scrittura, stimolandone la creatività e promuovendo sani valori e principi. È questa la mission di Fabula, evento artistico- letterario nato a Bellizzi (Salerno) nel 2010 che in pochi anni ha coinvolto migliaia di ragazzi in tutto il sud Italia regalando loro laboratori sulla parola, sulla cultura e sui mestieri e promuovendo dibattiti e confronti con personalità di spicco provenienti dal mondo dello spettacolo, dell’imprenditoria, delle professioni e delle istituzioni. Tutto ciò che viene richiesto ai giovani creativi è di scrivere una favola, fiaba o racconto che valorizzi luoghi storici del territorio dal quale provengono o nel quale sono cresciuti. La categoria Creativi è invece riservata a giovani tra i 16 ed i 20 anni cui toccherà raccontare l’esperienza al Fabula attraverso le nuove tecnologie di comunicazione

L’undicesima edizione si concentrerà sul rispetto dell’ambiente, la sostenibilità energetica ed il consumo consapevole. Saranno questi gli elementi dai quali i giovani creativi, partiranno per inventare “la favola partecipata” che sarà presentata ed interpretata da uno degli ospiti di punta nel corso del galà di chiusura.

Tra gli ospiti di Fabula, nelle precedenti edizioni, Carlo Verdone, Giuseppe Tornatore, Pippo Baudo, Enrico Montesano, Lino Banfi, Riccardo Rossi, Alessandro Siani, Federico Buffa e Paolo Ruffini.

E ancora lo scrittore Davide Rondoni, monsignor Paolo Giulietti e Giuliana Urbani, vedova del compianto Carlo, storico volontario di Medici senza frontiere e Nobel per la Pace nel 1999.

La nuova edizione si terrà dall’1 al 6 settembre 2020 a Bellizzi (Sa).

La mission

Avvicinare i ragazzi alla scrittura, stimolandone la creatività e promuovendo sani valori e principi. È questa la mission del Premio Fabula, evento artistico- letterario nato a Bellizzi (Salerno) nel 2010 che in pochi anni ha coinvolto migliaia di ragazzi in tutto il sud Italia regalando loro laboratori sulla parola, sulla cultura e sui mestieri e promuovendo dibattiti e confronti con personalità di spicco provenienti dal mondo dello spettacolo, dell’imprenditoria, delle professioni e delle istituzioni.

Tutto ciò che viene richiesto ai giovani creativi è di scrivere una favola, fiaba o racconto che valorizzi luoghi storici del territorio dal quale provengono o nel quale sono cresciuti.

Possono partecipare al Premio Fabula bambini e ragazzi tra i 9 ed i 15 anni. Due le categorie alle quali è possibile iscriversi fino a 15 anni: si tratta di “Favole” ed “Affabulatori”. Agli adolescenti- dai 16 anni in poi- è dedicata la categoria “Creativi – Premio Michele Buonanno” che permette di partecipare con opere video, grafiche o fotografiche.

PREMIO FABULA

Il Premio è anche occasione di conoscenza delle numerose e notevoli realtà professionali ed imprenditoriali che contribuiscono fattivamente ad un sano sviluppo del territorio.
Fabula è dunque un ideale luogo d’incontro di persone, mondi ed aspirazioni che normalmente faticherebbero ad entrare in contatto e che riescono così a scambiare contenuti di valore, contribuendo alla reciproca crescita con particolare attenzione alle generazioni del domani.
I riconoscimenti vengono attribuiti sia alle opere maggiormente meritevoli che ai personaggi che si sono distinti nelle rispettive aree di competenza.